Italia Malta 2004-2006
Il Programma di Cooperazione Transfrontaliera INTERREG IIIA Italia-Malta 2004-2006, gestito dalla Regione Siciliana con il supporto del governo maltese, è cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
Il Programma ha finanziato 13 progetti di cooperazione. Tali progetti sono finalizzati alla promozione dell’integrazione socio-economica tra la Sicilia e Malta e alla valorizzazione del patrimonio naturale e culturale comune, attraverso la cooperazione tra enti locali ed organismi a carattere pubblico quali amministrazioni comunali e provinciali, università, associazioni di categoria, enti regionali e governativi, enti di ricerca ed associazioni culturali italiani e maltesi.
La maggior parte dei progetti ha come obiettivo il rafforzamento e la promozione delle identità culturali dei due paesi. In particolare, i progetti CULTEXCHANGE e KASA si sono concentrati sul recupero e la valorizzazione del patrimonio archeologico attraverso scambi e percorsi turistici. I progetti SMART, ISIDEM, VOYAGE&VOIR e SAPERI&SAPORI vertono invece sulla promozione delle tradizioni e della cultura in comune tra i due paesi. Il progetto PRISMA infine promuove lo sviluppo di un’offerta turistica integrata.
Il progetto CAVALGO si propone di ottimizzare i collegamenti marittimi tra Malta e la Sicilia, attraverso l’adeguamento di strutture di attracco degli aliscafi e di accoglienza, contribuendo così a sviluppare il sistema dei trasporti transfrontaliero.
Il Programma Italia-Malta persegue inoltre l’obiettivo di promuovere la gestione integrata delle risorse naturali e degli ambienti urbani, attraverso i progetti INWATERMAN (gestione e monitoraggio delle risorse idriche), MONITAMAL (monitoraggio dei livelli di contaminazione chimica) e MASPI (gestione sostenibile delle spiagge). Infine i progetti MEDPOT e METIC hanno come obiettivo quello di fornire dei servizi di supporto alle PMI dei due paesi per stimolare l’innovazione e la competitività.